Quantcast
Proteine specifiche nelle sinapsi cerebrali | BioBlog

Proteine specifiche nelle sinapsi cerebrali

Categoria: Archivio Disturbi psichici Patologie Psicologia
Tag: #autismo #cervello #diagnostica a immagini #malattie neurologiche #neuroni #proteine #sinapsi
Condividi:

Ora, i ricercatori hanno sperimentato un nuovo approccio, che consente loro di analizzare centinaia di molecole sinaptiche simultaneamente. Ralf Schoepfer, Al Burlingame e colleghi sono stati in grado di confrontare il l’operato e, soprattutto, la fosforilazione di proteine nella sinapsi di quattro diverse regioni cerebrali.

Le sinapsi sono le vie di collegamento che gestiscono il traffico nel nostro cervello, le giunzioni tra i neuroni, dove una cellula passa le informazioni alla cellula più vicina.

Per meglio comprendere questo flusso di traffico, gli scienziati hanno utilizzato la spettrometria di massa per analizzare la densità  post-sinaptica (PSD, la sinapsi ricevente) di quattro regioni cerebrali nei topi: corteccia, mesencefalo, cervelletto, e ippocampo. In totale, hanno esaminato oltre 2000 proteine e trovato alcune dati significativi sulla trasmissione neuronale e la memoria.

Per esempio, hanno osservato che fra tutte le regioni cerebrali, l’ippocampo contiene i più alti livelli di fosfatasi e di chinasi, proteine in grado di aggiungere e rimuovere quanti di fosfato ad e da altre proteine. La fosforilazione fornisce una flessibile e facilmente reversibile via per regolare le proteine, e questa scoperta suggerisce come l’ippocampo potrebbe svolgere uno dei suoi ruoli principali: la raccolta e il consolidamento dei ricordi.

Questa analisi dovrebbe notevolmente aiutare a capire come diverse parti del cervello possano gestire diverse funzioni, e prevede anche la possibilità  di studiare i meccanismi di riparazione neuronale e di malattie come la schizofrenia o l’autismo.

[via Eurekalert]

Publicato: 7/4/2008Da: Bio Blog

Potrebbe interessarti

Identificato il gene responsabile dell’epilessia catastrofica

Una forma estremamente grave di epilessia, detta catastrofica, causa forti spasmi muscolari, persistenti grippaggi (cioè cambiamenti nella situazione elettrofisiologica del cervello), ritardo mentale e, a volte, autismo. Uno studio compiuto da ricercatori del Baylor College of Medicine di Houston ha dimostrato che la causa scatenante è una mutazione nel gene Aristaless-related homeobox (ARX). La ricerca,… Continua a leggere Identificato il gene responsabile dell’epilessia catastrofica

15/7/2009Bio Blog

Sindrome di Asperger ed empatia

Una recente ricerca ha dimostrato che la sindrome di Asperger, collegata ai disturbi dello spettro autistico, determina una ridotta abilità  di mettersi nei panni degli altri. Lo studio, condotto per la Sapienza da Salvatore Maria Aglioti, Ilaria Minio-Paluello e Alessio Avenanti, in collaborazione con Simon Baron-Cohen della Cambridge University e Vincent Walsh dell’University College London,… Continua a leggere Sindrome di Asperger ed empatia

30/9/2008Bio Blog

Umiliato un bambino autistico al Carrefour di Assago

Occupandosi di social networking o, anche semplicemente, dando un occhio ai movimenti su Technorati, è possibile vedere un’anomalia riguardo la parola “Carrefour”. Il motivo per cui ne parlo qui, e che ha dato il là  alle polemiche (spesso anche feroci) contro l’azienda, è stata l’email inviata da una cliente al supermercato e successivamente ripubblicata sul… Continua a leggere Umiliato un bambino autistico al Carrefour di Assago

17/9/2008Bio Blog

La saliva nell’autismo

Un’équipe dell’Università  Cattolica di Roma, grazie a un finanziamento avuto da un bando biennale di Telethon, ha studiato la relazione tra autismo e fluidi biologici come la saliva e le urine. L’autismo colpisce circa 6 persone ogni 10mila ed è caratterizzato da gravi disturbi comportamentali e dell’interazione sociale. È una malattia di cui si sa… Continua a leggere La saliva nell’autismo

9/6/2008Bio Blog