Quantcast
cellulare pda Archivi | BioBlog

cellulare pda

Dermatite da cellulare

La British Association of Dermatologists (BAD) ha recentemente pubblicato un report per avvertire le persone allergiche ai metalli ai rischi che corrono utilizzando il telefono cellulare. Persone particolarmente sensibilizzate possono mostrare una allergia al nichel che si manifesta sulle zone della pelle esposte ad esso, causando dermatiti e rash. L’Unione Europea ha regolato per decreto… Continua a leggere Dermatite da cellulare

22/10/2008Bio Blog

Telefono per sordi

Conosco personalmente una ragazza sorda che per comunicare col cellulare al momento ha un’unica possibilità : inviare sms. Presto però anche le persone affette da ipoacusia o sorde potranno usare il telefono cellulare. Negli Stati Uniti è stato infatti realizzato un apparecchio portatile per non udenti da parte di un gruppo di ricercatori dell’University of Washington.… Continua a leggere Telefono per sordi

25/8/2008Bio Blog

Speriamo che il cervello non sia come il mais…

Ci è capitato più volte di pubblicare interventi sulla pericolosità  o meno delle onde elettromagnetiche prodotte dal cellulare durante le chiamate. L’esperimento realizzato da 4 ragazzi (e che potete provare anche voi) consiste nel posizionare qualche chicco di mais vicino a un telefonino mobile e procedere effettuando una chiamata. Dopo qualche istante assisterete all’esplosione dei… Continua a leggere Speriamo che il cervello non sia come il mais…

7/6/2008Bio Blog

112, il numero unico in caso di emergenza

I cittadini europei effettuano sempre più spesso viaggi in altri Stati appartenenti alla comunità  per lavoro o per le vacanze ormai alle porte. È necessario quindi adottare un numero di telefono unico per le emergenze, di qualsiasi natura, in modo da non aver problemi di memoria. Il numero da ricordare è semplicissimo: 112, gestito fino… Continua a leggere 112, il numero unico in caso di emergenza

5/6/2008Bio Blog

Notte insonne per colpa del telefonino

Parlare al cellulare stimola onde cerebrali che provocano insonnia. Lo dimostrano uno studio australiano e uno inglese. Anni fa si parlava di presunti effetti dannosi delle onde del telefonino perennemente all’orecchio. La cosa poi fu smentita, ma adesso si parla di insonnia. I campi elettromagnetici dei cellulari interferirebbero con le onde cerebrali, favorendo disturbi come… Continua a leggere Notte insonne per colpa del telefonino

13/5/2008Bio Blog

McSleepy: il nuovo sistema interamente automatico per l’anestesia

La canadese McGill University ha sviluppato il primo sistema completamente automatizzato di anestesia: McSleepy. McSleepy assiste l’anestesista allo stesso modo in cui un cambio automatico aiuta le persone durante la guida. In quanto tale, gli anestesisti possono concentrarsi maggiormente su altri aspetti della diretta cura del paziente. Un’ulteriore caratteristica è che il sistema è in… Continua a leggere McSleepy: il nuovo sistema interamente automatico per l’anestesia

7/5/2008Bio Blog

Microscopio “Cellulare”

Ricercatori dell’Università  della California, Berkeley, hanno messo a punto una struttura modulare, un microscopio ad alto ingrandimento da attaccare ai telefoni cellulari. Il dispositivo permetterà  agli addetti ai lavori di lavorare in remoto, di catturare immagini ad alta risoluzione di cellule ematiche di pazienti nelle zone rurali usando la fotocamera del cellulare, e quindi trasmettere… Continua a leggere Microscopio “Cellulare”

27/3/2008Bio Blog

Cellulari e bambini

Cellulari e bambini, un binomio sempre più frequente, ma gli esperti avvertono: “I cervelli giovani e non ancora completamente sviluppati sono più vulnerabili alle onde emesse dai cellulari”. È questa l’ipotesi formulata da scienziati australiani durante l’osservazione delle funzioni cerebrali in adulti e ragazzi. Nel dettaglio, sono stati esaminate 110 persone presso il centro Radiofrequency… Continua a leggere Cellulari e bambini

28/1/2008Bio Blog

Micro ECG col cellulare

Ricercatori dell’istituto di tecnologia a Bombay (IIT-B) hanno sviluppato un modulo EGC (elettrocardiografo) molto piccolo, tanto da poter essere attaccato al corpo e collegato tramite interfaccia wireless al cellulare per comunicare i dati del paziente direttamente al medico curante. Già  in passato ci eravamo occupati di sistemi di monitoraggio mobile dei segnali biomedici, ma ora… Continua a leggere Micro ECG col cellulare

17/1/2008Bio Blog