Quantcast
Microscopio "Cellulare" | BioBlog

Microscopio “Cellulare”

Categoria: Apparecchiature Archivio Dispositivi diagnostici Foto e illustrazioni Gadgets Medici
Tag: #Apparecchiature #cellulare pda #cellule #gadget #malaria #microscopio #parassiti #telemedicina
Condividi:

Ricercatori dell’Università  della California, Berkeley, hanno messo a punto una struttura modulare, un microscopio ad alto ingrandimento da attaccare ai telefoni cellulari. Il dispositivo permetterà  agli addetti ai lavori di lavorare in remoto, di catturare immagini ad alta risoluzione di cellule ematiche di pazienti nelle zone rurali usando la fotocamera del cellulare, e quindi trasmettere le foto agli esperti presso i centri medici più attrezzati.

I ricercatori sperano che questa innovazione potrà  aiutare i pazienti con malattie ematiche, che vivono lontano da centri medici specialistici, per ottenere diagnosi più accurate e ricevere un adeguato trattamento terapeutico. Un semplice sistema di lenti da microscopia ottica si innesta sulla fotocamera di un cellulare che è in grado di trasmettere le immagini ingrandite ad un computer portatile utilizzando un connessione Bluetooth dal telefono cellulare. Le fotocamere dei nuovi telefoni cellulari sono in grado di catturare tutti i dettagli che un medico necessita per individuare i parassiti della malaria e le cellule tumorali.

La sfida era quella di creare un dispositivo a basso costo, durevole nel tempo e con una lunga durata della batteria.

Il costo totale del primo prototipo, costruito praticamente home-made, è stato di 75 dollari di componenti. L’attuale versione fornisce un campione di illuminazione, con LED a bassa potenza. Il dispositivo viene fornito in due versioni: con un ingrandimento di circa 5x, per prendere le immagini delle eruzioni cutanee, e con un ingrandimento di circa 60x, per catturare i dettagli di cellule del sangue e parassiti. Le dimensioni sono minime e il sistema portavetrino e formato da una clip da cintura.

La microscopia è ancora considerata la tecnica migliore per la diagnosi della malaria. Se la microscopia potesse essere fatto con apparecchiature portatili come un comunissimo cellulare, allora potrebbe essere adottata molto più ampiamente e rivelarsi estremamente utile.

I test per il microscopio cellulare partiranno dall’Uganda questa estate. Nel primo laboratorio si utilizzeranno prototipi, ma alla fine, per poi iniziare una vera e propria produzione se si otterrano risultati positivi. I primi dispositivi verranno provati a Kampala. Verrà  attuato un piano didattico per la formazione del personale locale per fornire loro le necessarie competenze ed attrezzature per scattare le foto diagnostiche, ed inviarle poi dal telefono agli specialisti che possono identificare e contare i parassiti di malattie come la malaria.

I ricercatori sperano di collaborare anche con un programma di telemedicina per pazienti affetti da leucemia stanziati in aree remote dove potrebbe essere impiegato il microscopio cellulare per la trasmissione di immagini dei globuli bianchi.

[via Technology Review]

Publicato: 27/3/2008Da: Bio Blog

Potrebbe interessarti

GE Healthcare lancia Vscan

GE Healthcare, la divisione medicale di General Electric, ha presentato in anteprima assoluta per l’Italia VscanTM, ecografo piccolo come uno smart phone. VscanTM utilizza una tecnologia di ultimissima generazione che permette ai medici di visualizzare in maniera non invasiva e immediata quello che accade all’interno del corpo umano. Realmente tascabile, VscanTM può essere trasportato facilmente… Continua a leggere GE Healthcare lancia Vscan

23/3/2010Bio Blog

Laringe artificiale per tornare a parlare

Grazie a un touch sensors la CompleteSpeech (Orem, Utah) ha realizzato un dispositivo, soprannominato Palatometer (in italiano potrebbe essere chiamato “Palatometro“) in grado di “percepire” il contatto della lingua sul palato durante la parlata. Il dispositivo è stato progettato espressamente per le persone mute o con difficoltà  nel parlare per ridarle nuova voce. Solo negli… Continua a leggere Laringe artificiale per tornare a parlare

5/12/2009Bio Blog

Clinica del sonno a casa tua

Le persone che soffrono di disturbi del sonno sono molte, tanti non sanno minimamente di soffrirne. La sapienza comune riconosce solo l’insonnia o l’ipersonnia come disturbo legato al sonno, mentre pochi sanno che il sonno se qualitativamente scarso produce gravi ripercussioni metaboliche e dinamiche sul nostro corpo. Il sonno è composto da 4 fasi NREM… Continua a leggere Clinica del sonno a casa tua

15/6/2009Bio Blog

Pubblicare su Twitter col pensiero

Twitter è un servizio molto seguito – soprattutto negli States – di microblogging che permette agli utenti di mandare aggiornamenti al proprio status con messaggi di testo, lunghi non più di 140 caratteri, dal il sito stesso oppure via SMS, e-mail, ma anche tramite varie applicazioni basate sulle API di Twitter, come quella realizzata da… Continua a leggere Pubblicare su Twitter col pensiero

27/4/2009Bio Blog