Quantcast
Nuovi studi sulla celiachia | BioBlog

Nuovi studi sulla celiachia

Categoria: Archivio News in pillole dal Mondo
Tag: #celiachia #novità  celiachia #studi sulla celiachia
Condividi:

La celiachia è un’intolleranza permanente al glutine che si manifesta solitamente durante lo svezzamento dal momento in cui si introduce il glutine nella dieta o al massimo entro i tre anni. La mucosa intestinale nei pazienti celiaci non riconosce come alimento digeribile il glutine, si scatena quindi una risposta immunitaria che da origine a numerose infiammazioni che con il tempo danneggiano la parete stessa riducendo il numero dei villi in essa presenti. L’entità  del danno arrecato ai villi può essere più o meno attenuata con una dieta priva di glutine, al momento questa sembrerebbe essere l’unica terapia ad effetto per evitare lo scatenarsi di nuovi processi infiammatori. Un gruppo di ricercatori svedesi ha studiato l’effetto di queste infiammazioni intestinali e ha dedotto che esistono delle connessioni tra l’età , il sesso e la fase della malattia che determinerebbero una mortalità  più o meno elevata. In particolare dalla biopsia sono risultate: – 29.096 persone  nella fase Marsh 3 e presentavano atrofia dei villi intestinali, – 13.306 persone nella fase Marsh 1-2 che accusavano delle infiammazioni importanti, – 3.719 affette da celiachia latente Queste persone sono state osservate costantemente ed è stata monitorata l’entità  delle infiammazioni intestinali, alla fine dello studio si è potuto osservare che tanto più l’infiammazione fosse in stato avanzato e irreversibile tanto più di morte aumentavano le probabilità  in misura pari al 72% per il primo gruppo, 39% per il secondo gruppo e 35% per il terzo gruppo. Tale studio è la conferma che una diagnosi precoce aumenta le aspettative di vita. Per Saperne di Più

Publicato: 21/9/2009Da: Bio Blog

Potrebbe interessarti

Test casalingo per la celiachia: Xeliac test

Si calcola che per ogni caso diagnosticato di celiachia, sette siano ancora da scoprire. La celiachia si manifesta tramite sintomi sospetti come diarrea, gonfiori addominali e diarrea, ed è perciò una malattia subdola, difficile da riconoscere. Xeliac Test è, a oggi in Italia, il primo e unico test per la diagnosi della celiachia che si può… Continua a leggere Test casalingo per la celiachia: Xeliac test

21/4/2008Bio Blog

Il punto sulla celiachia oggi

L’incidenza della celiachia in Italia è stimata in un soggetto ogni 100/150 persone. Le diagnosi in pochi anni hanno superato solo nel nostro paese i 75.000 casi. Ogni anno vengono effettuate 5.000 nuove diagnosi e ogni anno nascono 2.800 nuovi celiaci, con un incremento annuo del 9%. Proprio in considerazione della sua elevata prevalenza la… Continua a leggere Il punto sulla celiachia oggi

22/3/2008Bio Blog

Celiachia, boom in Italia

L’intolleranza al glutine (complesso proteico presente nei derivati di grano, segale e orzo), chiamata comunemente celiachia è una malattia “nascosta” in costante e preoccupante aumento. «Se oggi in Italia vivono 500.000 celiaci -spiega Maria Teresa Bardella, gastroenterologa, responsabile del Centro per la prevenzione e la diagnosi della malattia celiaca della Fondazione Policlinico di Milano- soltanto… Continua a leggere Celiachia, boom in Italia

9/1/2008Bio Blog

Celiachia e il glutine nascosto

Il Cnr di Napoli ha elaborato una nuova tecnica diagnostica che permetterà  di identificare il glutine nascosto, ovvero quello di cui si ignora l’esistenza, presente nei cibi freschi, pre-confezionati e surgelati ma anche nei medicinali e persino sulla colla di buste e francobolli, con buona pace per tutte quelle persone che soffrono di celiachia. L’innovativa… Continua a leggere Celiachia e il glutine nascosto

6/10/2007Bio Blog