Quantcast
Esami invasivi Archivi | BioBlog

Esami invasivi

Esami diagnostici invasivi

Ridurre i tempi d’attesa per visite ed esami ospedalieri

In Italia effettuare con urgenza una visita o un esame presso le strutture ospedaliere è davvero un’impresa. Nelle strutture private i tempi d’attesa sono di gran lunga più brevi, purtroppo però non tutti possono permettersi di pagare centinaia di euro per effettuare un esame in tempi ristretti. In certi casi non è importante il tempo… Continua a leggere Ridurre i tempi d’attesa per visite ed esami ospedalieri

23/11/2009Bio Blog

Micro elettrocorticografia

I neurochirurghi dell’Università  dello Utah hanno sviluppato un array di elettrodi molto sottili che non penetrano la superficie del cervello per prevenire i potenziali effetti indesiderati tipici dei moderni elettrodi ad alta precisione. L’esame è denominato micro elettrocorticografia (micro electrocorticography, ECoG) e gli array appena descritti hanno dimensioni talmente ridotte da poter pensare di lasciarli… Continua a leggere Micro elettrocorticografia

13/7/2009Bio Blog

Sensore di ossigeno nel cervello

Il professor Pier Andrea Serra, assieme ai suoi colleghi dell’Università  di Sassari, ha realizzato un dispositivo wireless per misurare il livello di ossigeno nel cervello. I precedenti sensori usati per monitorare le variazioni neurochimiche cerebrali erano costituiti da sonde relativamente grandi e capaci di campionare a frequenze molto basse. A tutto questo si aggiungono altri… Continua a leggere Sensore di ossigeno nel cervello

18/4/2009Bio Blog

Ultrasonografia per individuare lesioni vascolari polmonari

A Forlì è stata impiegata la ultrasonografia per individuare lesioni vascolari polmonari, evitando indagini invasive e cruente. Lo studio del prof. Venerino Poletti, intervistato su questo blog sulla “Pinza Jumbo e biopsia polmonare” e diventato nel frattempo segretario europeo della Società  di Medicina Respiratoria, è stato pubblicato sull’European Respiratory Journal. Le indagini “soft” sul polmone… Continua a leggere Ultrasonografia per individuare lesioni vascolari polmonari

7/11/2008Bio Blog

Biopsia multi campione con un’unica iniezione

L’azienda californiana Rubicor Medical, Inc., ha presentato un interessante dispositivo nuovo nel panorama della prevenzione dal cancro e utilissimo per rispondere in modo concreto e veloce al bisogno di sicurezza delle donne. È proprio dedicato al gentil sesso il Flash (questo è il nome dell’apparecchio che vedete anche nelle immagini), un dispositivo in grado di… Continua a leggere Biopsia multi campione con un’unica iniezione

1/8/2008Bio Blog

CoHesion

Un’azienda operante in campo medico, la Hansen Medical di Mountain View in California, ha da poco ricevuto l’approvazione dalla FDA per la commercializzazione del nuovo CoHesion: un modulo di visualizzazione dell’elettrofisiologia cellulare, che sfrutta diverse tecnologie come la visualizzazione 3D del St Jude, il sistema di navigazione robotizzata Hansen 3D, e così via. Per la… Continua a leggere CoHesion

7/7/2008Bio Blog

La saliva nell’autismo

Un’équipe dell’Università  Cattolica di Roma, grazie a un finanziamento avuto da un bando biennale di Telethon, ha studiato la relazione tra autismo e fluidi biologici come la saliva e le urine. L’autismo colpisce circa 6 persone ogni 10mila ed è caratterizzato da gravi disturbi comportamentali e dell’interazione sociale. È una malattia di cui si sa… Continua a leggere La saliva nell’autismo

9/6/2008Bio Blog

Infrarossi per lo studio delle placche ateromasiche

La InfraReDx Inc. una startup privata con sede a Burlington, ha presentato settimana scorsa lo scanner agiografico laser, destinato a caratterizzare i depositi lipidici nelle pareti dei vasi coronarici, ed è stato approvato dalla FDA. Ecco cosa traspare dalla prova di tale dispositvo: La Near InfraRed Diffuse Spectroscopy [NIRDS] è una tecnica altamente sviluppata che… Continua a leggere Infrarossi per lo studio delle placche ateromasiche

3/5/2008Bio Blog

Cellule staminali per curare l’atassia cerebrale

Silvana Di Gisi è una donna svizzera di 48 anni affetta da atassia cerebrale, un male che colpisce il sistema nervoso centrale e che provoca la progressiva perdita della coordinazione motoria, nonché analoghi problemi a livello uditivo, visivo e per l’articolazione delle parole. Inizialmente le speranze si erano vanificate, dopo aver interpellato decine di specialisti… Continua a leggere Cellule staminali per curare l’atassia cerebrale

15/4/2008Bio Blog