Quantcast
Crutch Chair: un po' stampelle, un po' sedia | BioBlog

Crutch Chair: un po’ stampelle, un po’ sedia

Categoria: Archivio Gadgets Medici Protesi
Tag: #arti #ausili ortopedici #fratture #ortopedia #Protesi
Condividi:

Può capitare, per questioni di vario genere, che si cada nell’eventualità  di dover utilizzare degli ausili per la deambulazione. Non per forza di fronte a brutte fratture, come quelle tibio-tarsiche, e nemmeno quelle malleolari, ma magari di fronte a delle semplici e classiche slogature da giovedì sera. Quelle da post partita di calcetto con gli amici.

Per chi ha provato l’esperienza di utilizzare delle stampelle per potersi aiutare a camminare, uno degli sconvenienti è il peso morto della gamba lesionata, che non può essere minimamente poggiata per terra e che si è costretti a tenere alzata da terra, anche quando ci si ferma per svariati motivi.

Oppure è capitato di uscire a fare “2 passi” e dopo solo una decina di stampellate, essere esausti per aver tirato l’infelice perso del corpo. Da oggi, un rivoluzionario metodo viene in aiuto dei pazienti costretti per brevi, o lunghi periodi a dover utilizzare le stampelle.

Crutch Chair stampelle sedia

Crutch Chair è il sistema che se usato separatamente, garantisce l’uso di 2 splendide stampelle alla moda. Mentre usato in un unico blocco, diventa un comodo seggiolino d’appoggio per pause ristoratrici tra una stampellatata e l’altra.

Da oggi: addio lombalgia post stampelle!

[info & img | Yanko Design]

Publicato: 6/4/2008Da: Bio Blog

Potrebbe interessarti

Auto-trapianto di staminali per non amputare l’arto

L’Università  Cattolica di Campobasso salva un altro arto: una donna di 72 anni vengono iniettate cellule staminali autologhe prelevate dal midollo per evitare l’amputazione. In passato avevamo già  descritto la tecnica nel dettaglio, qui maggiori informazioni. La paziente, giunta al nosocomio, era affetta da un’ischemia critica irreversibile e necrosi dei tessuti. I medici hanno dapprima… Continua a leggere Auto-trapianto di staminali per non amputare l’arto

23/10/2008Bio Blog

Connessione neurale artificiale

Gli scienziati dell’Università  di Washington, sono riusciti a deviare i segnali nervosi dal cervello di una scimmia ai polsi, utilizzando un dispositivo che realizza una connessione artificiale tra neuroni e muscoli. Nell’esperimento, pubblicato su Nature, Chet T. Moritz et alter è riuscito a dimostrare per la prima volta che una connessione artificiale tra le cellule… Continua a leggere Connessione neurale artificiale

21/10/2008Bio Blog

Staminali contro l’amputazione

L’Università  Cattolica di Campobasso è tra i primi Centri in Europa (si stima siano 4 o 5 in tutto) a eseguire un trattamento estremamente innovativo utilizzando le cellule staminali per evitare a una paziente l’amputazione dell’arto. L’intervento è stato eseguito alla Cattolica di Campobasso, frutto di un protocollo di studio innovativo e che oggi ha… Continua a leggere Staminali contro l’amputazione

25/9/2008Bio Blog

Nintendo Wii: la nuova frontiera della riabilitazione

Alcuni ricercatori di ingegneria biomedica dell’Università  di Alicante, hanno progettato e messo a punto un software che consente la riabilitazione degli arti superiori semplicemente con l’utilizzo del comando della console Nintendo Wii. Il paziente, tranquillamente dalla propria abitazione, è in grado di eseguire gli esercizi di fisioterapia seguendo le indicazioni che gli vengono suggerite dallo… Continua a leggere Nintendo Wii: la nuova frontiera della riabilitazione

23/7/2008Bio Blog