Quantcast
Andrea è morto, il gesso era troppo stretto | BioBlog

Andrea è morto, il gesso era troppo stretto

Categoria: Archivio News in pillole dal Mondo Operazioni chirurgiche
Tag: #bambini #fratture #gesso #malasanità 
Condividi:

Giovanni Bonanno, padre del piccolo Andrea deceduto il 25 ottobre del 2005 nell’ospedale di Cosenza, chiede giustizia e pretende che il suo caso non venga dimenticato. Il figlio, di soli sette anni, morì dopo un periodo di coma sopraggiunto ad un intervento per allargare il gesso, applicatogli troppo stretto in seguito a una frattura al braccio. Il gesso, come già  detto, era talmente stretto che ha provocato una ferita molto estesa che ha conseguentemente fatto sviluppare una infezione estesa a tutti gli organi interni. La frase che mi ha colpito nel profondo e riportata agli atti è quella del medico invitato da un’infermiera a verificare il gesso, vista la mano cianotica e i dolori avvertiti dal piccolo: “Ma lei quando ha preso la laurea?”. La risposta dell’infermiera: “Non sono laureata, ma sono una mamma anch’io”. Per la morte di Andrea, con l’accusa di omicidio colposo, sono indagati quattro medici dell’ospedale di Cosenza. L’udienza davanti al Gup è prevista per la prossima primavera. “Bisogna portare rispetto – dice Bonanno – ad un bambino morto oltre due anni addietro per malasanità  accertata dai documenti della Procura in mio possesso”. “Non è tutto – prosegue Bonanno – Un mio consulente si è tirato indietro perché è stato invitato ad assistere due medici in un’altra vicenda. Fatto che, per il consulente in questione, ha determinato un conflitto d’interesse”. “Al presidente della Repubblica – conclude Bonanno – chiedo di verificare quanto accaduto. Per conto mio sono pronto, in qualsiasi momento, davanti a qualsiasi magistrato, a fare il nome di questo perito di fama”. [via calabriaindipendente]

Publicato: 3/4/2008Da: Bio Blog

Potrebbe interessarti

All’asilo con i probiotici

Un po’ di yogurt può proteggere i bambini dalle infezioni. Basta un semplice ingrediente in più, il Lactobacillus casei, aggiunto dai ricercatori dell’università  di Georgetown durante l’analisi medica DRINK, mirata a ridurre i tassi di malattie infettive nei bambini, i cui risultati sono stati pubblicati sulle pagine dell’European Journal of Clinical Nutrition. I ricercatori, guidati… Continua a leggere All’asilo con i probiotici

21/5/2010Bio Blog

Sequestro del prodotto per bambini “Nimbus”, un errore

Negli ultimi 10 giorni erano in corso di esecuzione in varie ASL d’Italia ordini di sequestro per il prodotto nutraceutico per bambini “NIMBUS”, un coadiuvante nutrizionale per bambini distribuito da Nutrigea, utile per bilanciare efficacemente deficit di attenzione ed iperattività  dei più piccoli. Il Ministero Salute aveva attivato misure restrittive per una presunta mancata notifica… Continua a leggere Sequestro del prodotto per bambini “Nimbus”, un errore

11/12/2009Bio Blog

Violenti ma dolci

Le mamme e i papà  devono sapere che prima di arrendersi a biscottini dai nomi soavi, a merendine dalle morbide forme, stanno esponendo i loro bimbi al rischio di diventare dei bruti, da adulti. Lo sostiene un gruppo di ricercatori britannici dell’Università  di Cardiff, il cui studio è stato pubblicato sul British Journal of Psychiatry. Al centro… Continua a leggere Violenti ma dolci

17/11/2009Bio Blog

Un Sms per i bambini malati

L’Associazione Dynamo Camp Onlus lancia dal 4 al 24 maggio 2009 la campagna solidale “Regala a un bambino malato una vacanza indimenticabile a Dynamo Camp”. L’obiettivo è quello di raccogliere fondi per contribuire ad ospitare gratuitamente per una settimana 300 bambini affetti da patologie onco-ematologiche, donando loro la possibilità  di trascorrere una vacanza estiva spensierata.… Continua a leggere Un Sms per i bambini malati

5/5/2009Bio Blog