Quantcast
All'asilo con i probiotici | BioBlog

All’asilo con i probiotici

Categoria: Archivio batteri Biotecnologie Mediche Patologie Rimedi naturali
Tag: #bambini #infezioni #lactobacillus casei #probiotici #yogurt
Condividi:

Un po’ di yogurt può proteggere i bambini dalle infezioni. Basta un semplice ingrediente in più, il Lactobacillus casei, aggiunto dai ricercatori dell’università  di Georgetown durante l’analisi medica DRINK, mirata a ridurre i tassi di malattie infettive nei bambini, i cui risultati sono stati pubblicati sulle pagine dell’European Journal of Clinical Nutrition. I ricercatori, guidati da Daniel Merenstein, hanno coinvolto nell’analisi i genitori di 638 bambini di età  compresa tra i 3 e i 6 anni, cui è stato chiesto di far bere ai figli uno yogurt alla fragola. Ogni genitore ha, inoltre, avuto il compito di tenere il conto del numero di yogurt bevuti e dello stato di salute del piccolo. Alcuni dei bambini hanno ricevuto un semplice yogurt, mentre altri, inconsapevolmente, hanno assunto con esso il lactobacillus, un fattore probiotico, cioè in grado di migliorare l’equilibrio microbico intestinale. Anche se tutti i bambini che hanno partecipato allo studio erano sani e tutti frequentavano l’asilo 5 giorni alla settimana, quelli che hanno bevuto lo yogurt con lactobacillus sono risultati meno vulnerabili alle infezioni, con un’incidenza delle malattie inferiore del 19%. La scuola materna è di sicuro il luogo in cui è più facile che i bambini vengano in contatto con i microbi. Le conseguenze sono influenza, sinusiti, otiti e diarrea che, una volta nelle mura domestiche, possono essere facilmente trasmesse anche ai “grandi”. Lo yogurt contenente fermenti lattici è in grado di ridurre le infezioni intestinali del 24% e quelle respiratorie del 18%. “Abbiamo studiato un alimento funzionale, non un medicinale; i genitori potranno quindi nutrire i loro figli senza alcun apporto medico”, ha sottolineato Merenstein. “E’ importante continuare gli studi per cercare metodi sicuri e tollerati che si traducano in un minor numero di giorni di scuola persi per i bambini e di giornate di lavoro perse per i genitori” Fonte: Merenstein D et al. Use of a fermented dairy probiotic drink containing Lactobacillus casei (DN-114 001) to decrease the rate of illness in kids: the DRINK study A patient-oriented, double-blind, cluster-randomized, placebo-controlled, clinical trial. European Journal of Clinical Nutrition 2010, doi:10.1038/ejcn.2010.65

Publicato: 21/5/2010Da: Bio Blog

Potrebbe interessarti

Sequestro del prodotto per bambini “Nimbus”, un errore

Negli ultimi 10 giorni erano in corso di esecuzione in varie ASL d’Italia ordini di sequestro per il prodotto nutraceutico per bambini “NIMBUS”, un coadiuvante nutrizionale per bambini distribuito da Nutrigea, utile per bilanciare efficacemente deficit di attenzione ed iperattività  dei più piccoli. Il Ministero Salute aveva attivato misure restrittive per una presunta mancata notifica… Continua a leggere Sequestro del prodotto per bambini “Nimbus”, un errore

11/12/2009Bio Blog

Violenti ma dolci

Le mamme e i papà  devono sapere che prima di arrendersi a biscottini dai nomi soavi, a merendine dalle morbide forme, stanno esponendo i loro bimbi al rischio di diventare dei bruti, da adulti. Lo sostiene un gruppo di ricercatori britannici dell’Università  di Cardiff, il cui studio è stato pubblicato sul British Journal of Psychiatry. Al centro… Continua a leggere Violenti ma dolci

17/11/2009Bio Blog

Un Sms per i bambini malati

L’Associazione Dynamo Camp Onlus lancia dal 4 al 24 maggio 2009 la campagna solidale “Regala a un bambino malato una vacanza indimenticabile a Dynamo Camp”. L’obiettivo è quello di raccogliere fondi per contribuire ad ospitare gratuitamente per una settimana 300 bambini affetti da patologie onco-ematologiche, donando loro la possibilità  di trascorrere una vacanza estiva spensierata.… Continua a leggere Un Sms per i bambini malati

5/5/2009Bio Blog

Casa di accoglienza per bambini malati di cancro

In occasione dell’anniversario della tragedia di Chernobyl, grazie a Soleterre, apre in Ucraina la prima struttura per l’accoglienza familiare dei bambini oncologici. A distanza di 23 anni dall’incidente ancora serie le conseguenze sanitarie, soprattutto sui bambini, aggravate dai tagli causati dalla crisi finanziaria che ha messo il paese in ginocchio. A 23 anni dallo scoppio… Continua a leggere Casa di accoglienza per bambini malati di cancro

17/4/2009Bio Blog