Quantcast
Una Zebra in corsia | BioBlog

Una Zebra in corsia

Categoria: Archivio Biotecnologie Mediche Gadgets Medici News in pillole dal Mondo
Tag: #esami #Gadgets Medici #News in pillole dal Mondo #ospedali
Condividi:

Codici a barre al polso di ogni paziente per ridurre i rischi farmacologici, migliorare la risposta terapeutica, aumentare la rapidità  con cui i sanitari assistono i malati ed evitare scambi di persona. A intraprendere questa strada è stato l’ospedale delle Molinette di Torino utilizzando una soluzione di stampa studiata da Zebra Tachnologies. L’esperimento durerà  6 mesi e prevede l’applicazione di un bracciale con codice a barre per identificare chi accede al dipartimento Emergenza e accettazione. Applicato al polso, il braccialetto, che non può essere strappato e poi riapplicato, viene utilizzato per controllare la corrispondenza del paziente alla cura terapeutica e all’indagine diagnostica usando un lettore che mette i rapporto il codice con quello riportato su provette, richieste ed esiti di esami. L’obiettivo è quello di evitare errori in fase di cura derivanti da scambi di persona. Le informazioni ottenute permettono di elaborare statistiche sull’utilizzo dello strumento sia a livello di reparto che più generali, per consentire all’azienda di effettuare valutazioni più precise sulla propria organizzazione e valutare la futura estensione del progetto in tutto l’ospedale, che conta 105 reparti. Il tutto con la finalità  di ampliare l’uso dei codici a barre e generalizare il processo di identificazione e riscontro del paziente.

Publicato: 18/11/2008Da: Bio Blog

Potrebbe interessarti

Un po’ di acqua per rinfrescare le idee

Bere acqua è importante anche per studiare in modo efficiente. La disidratazione ha, infatti, diversi effetti collaterali che interferiscono con le capacità  cognitive: mal di testa, stanchezza, minore capacità  di concentrazione e di attenzione e riduzione della memoria a breve termine. E le conseguenze possono essere anche più gravi: una ricerca condotta presso il King’s… Continua a leggere Un po’ di acqua per rinfrescare le idee

2/10/2010Bio Blog
esame_ok

Ansia KO: all’esame pensa l’iPhone

Niente più ansia da prestazione scolastica con “Esame Ok”, la nuova applicazione per iPhone e iPod Touch che permette di prepararsi al meglio e a gestire la paura che gli esami possano andare male. Ideata da Giuseppe Riva e Andrea Gaggioli, docenti di psicologia e nuove tecnologie della comunicazione dell’Università  Cattolica di Milano, l’applicazione è… Continua a leggere Ansia KO: all’esame pensa l’iPhone

26/4/2010Bio Blog

Micro elettrocorticografia

I neurochirurghi dell’Università  dello Utah hanno sviluppato un array di elettrodi molto sottili che non penetrano la superficie del cervello per prevenire i potenziali effetti indesiderati tipici dei moderni elettrodi ad alta precisione. L’esame è denominato micro elettrocorticografia (micro electrocorticography, ECoG) e gli array appena descritti hanno dimensioni talmente ridotte da poter pensare di lasciarli… Continua a leggere Micro elettrocorticografia

13/7/2009Bio Blog

SNP Dr, per valutare gli effetti indesiderati

I ricercatori dell’Imperial College di Londra hanno sviluppato un dispositivo che potrà  aiutare i dottori a predire eventuali reazioni avverse ai farmaci. Il device, chiamato Single Nucleotide Polymorphism Doctor (SNP Dr, pronunciato “snip doctor”), identifica nei pazienti la presenza di precise sequenze di DNA che possono fungere da marker per potenziali reazioni alla somministrazioni di… Continua a leggere SNP Dr, per valutare gli effetti indesiderati

24/2/2009Bio Blog