Quantcast
microRNA coinvolto nella Leucemia Acuta Mieloide | BioBlog

microRNA coinvolto nella Leucemia Acuta Mieloide

Categoria: Archivio Cancro Farmaci Genetica (DNA) Patologie Staminali Trapianti
Tag: #cellule #cellule staminali #cellule tumorali #cromosomi #gene #leucemia #proteine #rna
Condividi:

I ricercatori del Comprehensive Cancer Center dell’Ohio State University potrebbero aver scoperto un modo migliore per distinguere i pazienti affetti da leucemia acuta che richiedono un trattamento aggressivo anti-recidive da quelli che hanno solo bisogno di una terapia standard. Circa 13.300 nuovi casi di Leucemia Acuta Mieloide (LAM) e 8.200 decessi ogni anno solo negli Stati Uniti. In circa la metà  dei casi, i pazienti affetti da leucemia possiedono cellule con mutazioni cromosomiche che aiutano i medici a stabilire se la terapia standard sarà  sufficiente per prevenire una recidiva, o se le esigenze individuali necessitano di un trattamento aggressivo come ad esempio un trapianto di cellule staminali o una terapia sperimentale. I rimanenti pazienti hanno cellule leucemiche con cromosomi che hanno un aspetto normale. Determinare la migliore terapia per queste persone è, ovviamente, molto più difficile. I ricercatori dicono che i cambiamenti nei livelli di microRNA, piccole molecole di cellule utilizzate per contribuire a controllare il tipo e la quantità  di proteine prodotte, potrebbero far prevedere il rischio di recidive in molti adulti con diagnosi di LAM. Tutti i pazienti nello studio avevano leucemia a cellule con normali cromosomi. La ricerca mostra inoltre che i microRNA vengono coinvolti, in questi pazienti affetti da LAM, da geni che involvono in infiammazioni e risposte immunitarie, e che offrono nuove intuizioni sulle possibili cause di malattia e forniscono la possibilità  di personalizzare il trattamento. Con l’avvento della terapia genica, oggi si studiano nuove nanotecnologie genetiche e farmacogenetiche vettorializzabili su frammenti genetici come DNA e RNA. [via Ohio State University | img Leukemia 101]

Publicato: 8/5/2008Da: Bio Blog

Potrebbe interessarti

Cellule staminali della placenta: una miniera inutilizzata

La placenta, secondo le ultimissime ricerche, risulta più ricca di cellule staminali rispetto al sangue del cordone ombelicale, tuttavia nella maggioranza dei parti viene eliminata senza poter attingere a quella riserva così preziosa per la ricerca e per le terapie. L’equipe dell’Ospedale Pediatrico di Oackland, in California, ha scoperto nel 2009 che la placenta contiene… Continua a leggere Cellule staminali della placenta: una miniera inutilizzata

8/3/2010Bio Blog

Riparazione del midollo spinale

Nel sangue esistono cellule in grado di riparare, o per lo meno di limitare, i danni di un trauma al midollo spinale. La scoperta, pubblicata su Plos Medicine e per ora dimostrata solo sui topi, arriva dai ricercatori del Weizmann Institute of Science di Rehovot in Israele e dell’Istituto Scientifico Universitario San Raffaele di Milano.… Continua a leggere Riparazione del midollo spinale

9/9/2009Bio Blog

La terapia contro il cancro che viene dalle nostre cellule

La nuova speranza nella terapia contro il cancro viene dalle nostre stesse cellule e si chiama Par-4. In uno studio pubblicato da Cell, ricercatori dell’Università  del Kentucky, guidati da Vivek Ragnekar, hanno dimostrato che questa proteina può uccidere le cellule cancerose senza danneggiare quelle sane. L’attività  antitumorale di Par-4 era già  nota, ma fino ad… Continua a leggere La terapia contro il cancro che viene dalle nostre cellule

27/7/2009Bio Blog

Nanoparticelle contro le cellule tumorali

In alternativa ai farmaci per il cancro usati fino ad oggi, che colpiscono indiscriminatamente sia le cellule sane sia le cellule malate, un gruppo di ricercatori australiani ha messo appunto delle nanoparticelle per somministrare gli agenti terapeutici esclusivamente alle cellule cancerose. La nuova tecnica, sperimentata sui topi e pubblicata sulla rivista Nature Biotechnology, sfrutta delle… Continua a leggere Nanoparticelle contro le cellule tumorali

4/7/2009Bio Blog