Quantcast
Folding@Home: aiutare la ricerca con PC e PS3 | BioBlog

Folding@Home: aiutare la ricerca con PC e PS3

Categoria: Archivio Genetica (DNA) Patologie Videogame
Tag: #genetica #malattie #malattie genetiche #Patologie #PC #Playstation #proteine #ricerca
Condividi:

Per poter contribuire alla ricerca medica e capire come si avvolgono e aggregano le proteine, e come possono insorgere alcune gravi malattie genetiche, da oggi si può condividere la propria potenza di calcolo, unendosi a più di 1 milione di persone in tutto il mondo, tramite il proprio PC o Playstation 3. Il progetto computazionale, Folding@Home, è distribuito per lo studio degli avvolgimenti, delle dissociazioni ed aggregazioni delle proteine e delle loro relative incidenze sulle malattie. Questo sistema utilizza algoritmi computazionali avanzati, diffusi su larga scala, per simulare i comportamenti biochimici delle proteine, calcolati su tempi migliaia di volte più estesi di quelli considerati in passato. Questo ha consentito di simulare la concatenazione delle proteine per la prima volta, e adesso permette di studiare le malattie legate alle mutazioni in questo processo biologico fondamentale. Si può contribuire al progetto, scaricando e avviando il programma sul proprio PC o sulla nuova PS3. Gli algoritmi sono stati appositamente creati per lavorare con una grande rete di elaboratori geograficamente distribuiti, e incrementare notevolmente la potenza di calcolo. Dal primo Ottobre 2000 oltre un milione di processori in tutto il mondo hanno contribuito al progetto Folding@Home (FAH). Altri calcolatori potrebbero aumentare il potere di elaborazione consentendo di risolvere dei problemi più complessi legati alle patologie rare e di ultimare le ricerche mediche e di genetica in corso in maniera più veloce, precisa, e clinicamente valida.

Publicato: 30/7/2008Da: Bio Blog

Potrebbe interessarti

La genetica delle ossa

Dall’Australia arrivano i geni dell’osteoporosi. Uno studio dell’University of Western Australia raffronta i risultati di cinque lavori dedicati all’analisi del genoma di circa 20 mila persone per individuare geni legati alla perdita di densita’ minerale ossea, l’osteoporosi. In ciascuno dei lavori considerati si sono usati ‘chip genetici’ ad alta tecnologia per ottenere un campione del… Continua a leggere La genetica delle ossa

23/10/2009Bio Blog

La dieta del DNA

C’è stato il tempo della frutta, della verdura, della pasta, ora è il momento della dieta del DNA. L’iniziativa è di Planet srl, che gestisce Vitalybra, un piano alimentare personalizzato ideato dal medico nutrizionista Primo Vercilli. Per provarla la nuova dieta basta sottoporsi ad un test genetico in una delle principali farmacie italiane che hanno… Continua a leggere La dieta del DNA

21/10/2009Bio Blog

Mutazione regola risposta all’insulina

Identificata una variazione genetica che influisce sulla risposta dei diabetici all’ormone insulina. Nelle persone con il diabete di tipo 2, infatti, certe mutazioni possono impedire al corpo di utilizzare l’insulina necessaria alla sopravvivenza. Questa scoperta potra’ aiutare gli scienziati a sviluppare nuove terapie per combattere la malattia. Sono state identificate nel passato numerose mutazioni genetiche… Continua a leggere Mutazione regola risposta all’insulina

14/9/2009Bio Blog

La variabile espressione dei geni

Dal decodificare il genoma umano ad arrivare ad una sua piena comprensione la strada è ancora molto lunga. Oggi si comincia a capire che non è solo importante l’informazione contenuta ma soprattutto la sua regolazione. Dalla regolazione, infatti, nascono le differenze tra gli individui ma anche le malattie o le predisposizioni alle malattie. Dalla collaborazione… Continua a leggere La variabile espressione dei geni

20/8/2009Bio Blog