Quantcast
Ambulatorio in vacanza: diarrea del viaggiatore | BioBlog

Ambulatorio in vacanza: diarrea del viaggiatore

Categoria: Archivio batteri Medicina alternativa Patologie Rimedi naturali Virus
Tag: #batteri #diarrea #parassiti #sangue #stile di vita #stress #Virus
Condividi:

In estate, soprattutto se si viaggia in paesi tropicali, è abbastanza facile contrarre la cosiddetta “diarrea del viaggiatore”. Il disturbo, causato da fattori diversi quali batteri, virus, parassiti, stress del viaggio, cambiamento dell’alimentazione, diversità  del clima ed altitudine, colpisce dal 20 al 50% dei viaggiatori nei paesi caldi. I sintomi consistono in diarrea, da poche scariche a scariche abbondanti, raramente con la presenza di sangue e muco, associate a dolori addominali, nausea, meteorismo, malessere generale e talvolta febbre. Oltre a consigliare una buona idratazione, ricordiamo che si può ricorrere a rimedi naturali quali Arsenicum album, Podophyllum e Veratrum album. Quest’ultimo rimedio è indicato quando la diarrea, acquosa e profusa, si accompagna a un’intensa sudorazione fredda, con una profonda prostrazione che segue la crisi diarroica. Un altro sintomo è la sete intensa di grandi quantità  di liquidi. Si prescrive Croton tiglion quando le feci sono giallastre, espulse violentemente, a spruzzo, accompagnate da nausea e vomito e stimolate dal movimento, dall’ingestione di liquidi o cibo freddo, mentre le crisi migliorano assumendo bevande calde. Se la diarrea è causata da stress ed eccitazione nervosa, con feci verdastre, il rimedio a cui pensare è Argentum nitricum. Quando il sintomo principale è il tenesmo, cioè un doloroso spasmo dell’ano con un bisogno urgente di defecare, intensi bruciori anali e feci striate di sangue, il rimedio è Mercurius corrosivus. Si ricorre ad Aloe quando nelle feci è presente una grande quantità  di muco gelatinoso e le scariche sono precedute da contrazioni dolorose a livello gastrico e addominale.

Publicato: 2/8/2008Da: Bio Blog

Potrebbe interessarti

Gadget da telefonino per diagnosticare la Tubercolosi

Il cellulare nato per fare telefonare ovunque, evolutosi in macchina fotografica e anche in lettore MP3, oggi entra a pieno diritto nel mondo della medicina.   Arriva infatti dall’America un gadget da cellulare, chiamato CellScope che funziona come un microscopio a fluorescenza. Il dispostitivo permette di avere immagini dettagliate di campioni di sangue, in modo… Continua a leggere Gadget da telefonino per diagnosticare la Tubercolosi

24/7/2009Bio Blog

Ridurre il colesterolo con latte fermentato

I latti fermentati addizionati di fitosteroli sono in grado di abbattere di circa il 10% il livello di colesterolo cattivo in soggetti con moderata ipercolesterolemia. Lo dimostra la prima metanalisi compiuta su circa 400 persone che ha analizzato i risultati di 3 lavori già  pubblicati in letteratura sull’effetto di un latte fermentato con aggiunta di… Continua a leggere Ridurre il colesterolo con latte fermentato

19/6/2009Bio Blog

Filtrazione magnetica

Un team di ricercatori di Boston sta sviluppando un nuovo dispositivo biomedico per trattare la setticemia. Il sistema ideato consiste in una separazione fisica degli agenti patogeni dal sangue in modo specifico. La setticemia è una infezione caratterizzata da concentrazioni sempre più elevate di batteri nella circolazione sanguigna e dovuta all’infezione di tessuti e organi.… Continua a leggere Filtrazione magnetica

14/4/2009Bio Blog

Dimostrata una nuova strategia di resistenza agli antibiotici

Una ricerca condotta in modo congiunto tra l’inserm, l’Università  di Parigi-Descartes, il CNRS, l’NRA e l’istituto Pasteur ha mostrato come i batteri imparano a resistere agli antibiotici sequestrando gli acidi grassi presenti nel sangue per provvedere alla loro crescita. Tali risultati sono stati pubblicati su Nature del 5 marzo. Il continuo mutamento dell’ambiente rappresenta la… Continua a leggere Dimostrata una nuova strategia di resistenza agli antibiotici

11/3/2009Bio Blog