Quantcast
Gadget da telefonino per diagnosticare la Tubercolosi | BioBlog

Gadget da telefonino per diagnosticare la Tubercolosi

Categoria: Apparecchiature Archivio batteri Dispositivi diagnostici Esami non invasivi Gadgets Medici
Tag: #batteri #diagnosi #telefono cellulare #tubercolosi
Condividi:

Il cellulare nato per fare telefonare ovunque, evolutosi in macchina fotografica e anche in lettore MP3, oggi entra a pieno diritto nel mondo della medicina.   Arriva infatti dall’America un gadget da cellulare, chiamato CellScope che funziona come un microscopio a fluorescenza. Il dispostitivo permette di avere immagini dettagliate di campioni di sangue, in modo da identificare marker di malattie grazie al loro colore.  Secondo David Breslaure dell’University of California a Berkeley, l’innovazione consiste nel fatto che “abbiamo integrato il microscopio speciale in un telefonino portatile con telecamera da 3.2 megapixel”. Il gadget è dotato anche di un sistema per sorreggere i vetrini con campioni di sangue da analizzare. Grazie all’impiego di filtri ottici e a speciali diodi che emettono la luce, il dispositivo secondo gli inventori rappresenterà  una sorta di mini-clinica portatile. In particolare CellScope è capace di rilevare molecole spia come i batteri segno della tubercolosi, sfruttando l’effetto fluorescente che li rende riconoscibili se illuminati in un certo modo. La tubercolosi è una patologia particolarmente diffusa nel mondo, ne soffre circa un terzo della popolazione mondiale.  Essa è dovuta ad alcuni micobatteri (in particolare dal Mycobacterium tubercolosis, chiamato anche Bacillo di Koch) che di solito sono difficili da coltivare, per questo diagnosticarla diventa molto complesso. Una completa valutazione medica della TBC dovrebbe comprendere anche la storia medica del paziente, una lastra a raggi X del torace (la patologia attacca comunemente i polmoni), e un esame medico. Nei paesi poveri la possibilità  di effettuare questi test costosi limita la diagnosi, e quindi la possibile cura, ad un numero estremamente limitato di persone. Per questo diagnosi più rapide ed economiche sono particolarmente importanti nei paesi in via di sviluppo, diagnosi che potrebbe essere fornita proprio dal CellScope come dichiarano gli inventori americani su “Plos One”. [maggiori informazioni]

Publicato: 24/7/2009Da: Bio Blog

Potrebbe interessarti

Ridurre il colesterolo con latte fermentato

I latti fermentati addizionati di fitosteroli sono in grado di abbattere di circa il 10% il livello di colesterolo cattivo in soggetti con moderata ipercolesterolemia. Lo dimostra la prima metanalisi compiuta su circa 400 persone che ha analizzato i risultati di 3 lavori già  pubblicati in letteratura sull’effetto di un latte fermentato con aggiunta di… Continua a leggere Ridurre il colesterolo con latte fermentato

19/6/2009Bio Blog

Filtrazione magnetica

Un team di ricercatori di Boston sta sviluppando un nuovo dispositivo biomedico per trattare la setticemia. Il sistema ideato consiste in una separazione fisica degli agenti patogeni dal sangue in modo specifico. La setticemia è una infezione caratterizzata da concentrazioni sempre più elevate di batteri nella circolazione sanguigna e dovuta all’infezione di tessuti e organi.… Continua a leggere Filtrazione magnetica

14/4/2009Bio Blog

Dimostrata una nuova strategia di resistenza agli antibiotici

Una ricerca condotta in modo congiunto tra l’inserm, l’Università  di Parigi-Descartes, il CNRS, l’NRA e l’istituto Pasteur ha mostrato come i batteri imparano a resistere agli antibiotici sequestrando gli acidi grassi presenti nel sangue per provvedere alla loro crescita. Tali risultati sono stati pubblicati su Nature del 5 marzo. Il continuo mutamento dell’ambiente rappresenta la… Continua a leggere Dimostrata una nuova strategia di resistenza agli antibiotici

11/3/2009Bio Blog

Batteri lattici come veicoli di vaccinazione

Ricercatori della North Carolina State University hanno scoperto che i batteri presenti in tutti i prodotti derivati dal latte, oltre a svolgere un ruolo importante nel sistema gastrointestinale, possono essere usati per rilasciare in modo efficace il vaccino contro l’antrace. Forse, in un prossimo futuro, sarà  possibile somministrare in questo modo un buon numero di… Continua a leggere Batteri lattici come veicoli di vaccinazione

6/3/2009Bio Blog