Quantcast
ictus Archivi | BioBlog

ictus

Le nuove frontiere delle staminali embrionali e fetali

In Gran Bretagna con la collaborazione dei biotecnologi olandesi, si sta avviando una ricerca che porterà  alla cura, forse e si spera, dell’ictus. La ricerca coinvolge ancora una volta le cellule staminali, provenienti questa volta da feti o da embrioni abortiti. Queste staminali verranno impiantate nel cervello di persone colpite da ictus e si spera che le stesse riescano a specializzarsi divenendo cellule cerebrali,… Continua a leggere Le nuove frontiere delle staminali embrionali e fetali

21/1/2009Bio Blog

Progressi neurologici

Le novità  del 2009 riguardano le terapie della Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA), Sclerosi Multipla (SM) e dell’Ictus. Per la SLA, uno studio italiano su Pnas ha suggerito che i Sali di Litio, rallenterebbero la progressione della malattia. La sperimentazione è su animali e pochi pazienti. Servono ulteriori trials clinici per stabilire se il litio sia… Continua a leggere Progressi neurologici

12/1/2009Bio Blog

Nuove prospettive contro l’Ictus grazie alla trombolisi

Uno studio internazionale condotto da Danilo Toni nell’ambito del dottorato in Neuroscienze, per la Sapienza, e pubblicato su The New England Journal of Medicine ha mostrato nuove prospettive contro l’ictus. Quando la terapia viene somministrata in un lasso di tempo maggiore rispetto a quello standard utilizzato nella normale riabilitazione post-ictus, risulta estremamente più performante: trombolisi… Continua a leggere Nuove prospettive contro l’Ictus grazie alla trombolisi

6/10/2008Bio Blog

La neurostimolazione aumenta la performance

Ricaricare il cervello con deboli scosse elettriche per migliorare le performance e combattere l’invecchiamento. La tecnica italiana nasce da una idea del Prof. Alberto Priori, direttore del Centro di ricerca per le neuronanotecnologie e la neurostimolazione dell’IRCCS Ospedale Maggiore Policlinico, Mangiagalli e Regina Elena di Milano. La stimolazione continua di particolari aree del cervello con… Continua a leggere La neurostimolazione aumenta la performance

23/9/2008Bio Blog

Meno ictus con gli omega-3

Combattere l’ictus o il declino cognitivo e la demenza in modo naturale è possibile e assolutamente fattibile: la scoperta arriva da un team dell’Università  di Kuopio, in Finlandia, che ha associato queste malattie all’assunzione di omega-3. Lo studio è apparso tra le pagine di Neurology e ha preso in esame 3660 soggetti sopra i 65… Continua a leggere Meno ictus con gli omega-3

19/8/2008Bio Blog

Dalle piante, un antidolorifico e un antitrombotico

In primo luogo, dobbiamo fare una distinzione tra i due principali classi di antidolorifici, che sono utilizzati per le diverse situazioni e la funzione attraverso meccanismi diversi. La prima classe è quella dei farmaci oppioidi come la morfina e la codeina, usate per il trattamento del dolore. Esse alleviano il dolore in due modi: interferiscono… Continua a leggere Dalle piante, un antidolorifico e un antitrombotico

22/5/2008Bio Blog

L’obesità  è un lento suicidio

L’obesità , è ormai una patologia diffusa nei paesi industrializzati con percentuali molto altre. Il problema di tale patologia è la connessione con i vari disturbi. Dire obesità  vuol dire vasculopatia, cardiopatia, pneumopatia, diabete, colesterolemia e chi più ne ha, più ne metta. Se stiamo a pensarci bene, tutto ciò che è collegato con il sovrappeso… Continua a leggere L’obesità  è un lento suicidio

16/5/2008Bio Blog

Ictus: una nuova prospettiva

La dottoressa Jill Bolte Taylor (classe 1959) è una neuroanatomista di fama mondiale. Insegna all’Indiana University School of Medicine ed è portavoce dell’Hrvard Brain Tissue Resouce Center. La mattina del 10 Dicembre 1996 venne colpita da una rara forma di Ictus, nota anche come MAV, malformazione artero-venosa che le causò un’emorragia cerebrale. Questo episodio è… Continua a leggere Ictus: una nuova prospettiva

8/5/2008Bio Blog

Stent Stroke Stopper

Quando un ictus colpisce, colpisce duramente il cervello, molte volte causando paralisi, problemi del linguaggio, o perfino la morte. Ora, esiste una nuova arma contro questo nemico mortale del cervello. Il suo nome è Stent System. John Dietz, un paziente americano colpito da ictus, è felice di essere di nuovo in piedi dopo un ictus… Continua a leggere Stent Stroke Stopper

8/4/2008Bio Blog