Quantcast
Tabelle anti alcol | BioBlog

Tabelle anti alcol

Categoria: Archivio Dossier News in pillole dal Mondo Vizi
Tag: #alcol #alcolismo #gallery #guida #salute
Condividi:

[Clicca sulla miniatura per consultare la tabella anti alcol] Guidare dopo aver bevuto più del dovuto, oltre a essere estremamente pericoloso per la propria incolumità  e per quella degli altri, può comportare contravvenzioni fino al ritiro della patente. Finora la minaccia di multe salate o la perdita di punti non hanno scoreggiato gli innumerevoli ubriachi al volante che sovente provocano incidenti mortali. Per questo motivo il Governo si è impegnato in una nuova iniziativa per cercare di sensibilizzare i giovani. L’idea, diventata legge, prevede l’introduzione di tabelle informative che chiariscano ai consumatori di drinks i livelli di alcol nel sangue rispetto a vari parametri che verranno discussi in seguito. Le tabelle dovranno essere esposte da oggi nei bar e nei pub, pena la chiusura del locale da 7 a 30 giorni. Le tabelle, come intenzione del ministero del lavoro, della salute e della solidarietà  sociale, sono finalizzate a informare i frequentatori dei locali sugli effetti del consumo delle diverse quantità  e tipologie di bevande alcoliche, per prevenire i danni alcolcorrelati e in particolare gli incidenti stradali. Il tasso alcolemico fissato per legge per la guida è di 0,5 grammi di alcol per litro di sangue. È importante notare che il tasso dipende molto dal peso corporeo e se si assume alcol a stomaco vuoto o pieno: un bicchiere di vino è sufficiente a una ragazza di 45kg a stomaco vuoto per raggiungere il limite legale e due per un uomo di 75kg nelle stesse condizioni. Un altro esempio che coinvolge molte persone in pizzeria è il seguente: una birra da mezzo e un superalcolico, magari alla fine del pasto, porta a un tasso alcolemico oltre la soglia concessa e -ovviamente- una guida pericolosa. Fatta la la legge, ma il giorno primo dell’entrata in vigore delle tabelle il Governo recita il mea culpa a causa di un errore commesso forse a causa della velocità  con cui sono state redatte le tabelle: «Facendo seguito all’invio dei file relativi alle tabelle del DM 30.7.2008, si comunica che nella tabella riprodotta nell’Allegato n. 2, nella sezione denominata “UOMINI” , nell’ambito della colonna riferita alla condizione “STOMACO VUOTO”, nella riga relativa alla bevanda “birra analcolica” , con riferimento al peso corporeo di Kg 90, il livello teorico di alcolemia “0,02” deve essere sostituito con “0,01”. La relativa richiesta di rettifica è stata inviata alla Gazzetta Ufficiale per la pubblicazione». L’errore, come potete notare, è minimo, ma sicuramente contribuisce ad alimentare la confusione degli operatori del settore.

Publicato: 23/9/2008Da: Bio Blog

Potrebbe interessarti

alcolici

Parlando ancora di etanolo

Spesso in Italia si parla di alcol. Indagini, statistiche, nuove ricerche e purtroppo, molto spesso, incidenti stradali, ci riportano a parlare del consumo di bevande alcoliche nel nostro paese. Ed cosi vi riporto  nuovi dati al riguardo: secondo uno studio dell’Istituto Superiore di Sanita’ l’ebbrezza dell’alcol fa presa soprattutto sui giovani e sugli over 65 italiani.… Continua a leggere Parlando ancora di etanolo

5/5/2010Bio Blog

Una birra al giorno potrebbe causare il cancro

Una ricerca condotta dai ricercatori dell’università  canadese McGill ha messo in relazione il consumo assiduo di birra e alcolici con l’insorgere di alcune tipologie di tumori. È stata osservata una correlazione diretta tra il consumo di questi alcolici e i tumori che colpiscono i seguenti organi: esofago, stomaco, polmoni, pancreas, fegato e prostata. I risultati… Continua a leggere Una birra al giorno potrebbe causare il cancro

26/8/2009Bio Blog

Alcolismo: bevendo si spegne il cervello

L’uso delle bevande alcoliche ha origini molto antiche: è probabile che già  nella preistoria fosse diffuso il consumo di succhi ottenuti dalla fermentazione dei frutti ed è certo che gli antichi Egizi consumassero vino e birra. Allo stesso modo, gli effetti negativi che l’alcol esercita sul nostro organismo a livello di diversi organi, primi fra… Continua a leggere Alcolismo: bevendo si spegne il cervello

1/7/2009Bio Blog

Etilometro per iPod

iBreath è un dispositivo tipo etilometro (Breathalyzer, da qui il nome) da collegare al proprio iPod per mantenere sotto controllo il quantitativo d’alcol ingerito o magari verificare se è possibile guidare un’auto senza rischi per sé o per gli altri. L’iBreath è un accessorio molto semplice da usare: dopo averlo collegato all’iPod basta soffiare per… Continua a leggere Etilometro per iPod

29/12/2008Bio Blog