Quantcast
Perdi peso e smetti di fumare | BioBlog

Perdi peso e smetti di fumare

Categoria: Archivio Dossier Farmaci Vizi
Tag: #dieta #Farmaci #fumo #perdere peso #smettere di fumare #Vizi
Condividi:

Pubblico un interessante intervento di Toni Gargiullo sulla possibilità  di smettere di fumare e dimagrire contemporaneamente. Smettere di fumare e perdere peso sono due dei maggiori problemi di salute dei nostri tempi in assoluto, e molto spesso la preoccupazione più grande per chi vorrebbe smettere di fumare è proprio la possibilità  di ingrassare nel momento in cui le crisi di astinenza vengono “calmate” dal cibo. E se ci fosse un farmaco contro la nicotina dipendenza che può aiutare il dimagrimento? Studi su Acomplia, il nuovo trattamento approvato nell’Unione Europea per il dimagrimento nelle persone obese sviluppato da Sanofi-Aventis, dimostrano che questo farmaco è in grado di aiutare le persone a smettere di fumare e perdere peso allo stesso tempo. ”¨ Uno dei terrori del fumatore che vorrebbe smettere di fumare è il rischio di ingrassare. Quali sono i motivi per l’aumento del peso dopo la cessazione del fumo?”¨La nicotina stronca l’appetito causando la persona a mangiare di meno. Inoltre la nicotina può aumentare i livelli di zucchero nel corpo e quando la sostanza non è più presente l’appetito aumenta subito. La nicotina aumenta l’attività  metabolica e quando uno smette di fumare, la diminuzione graduale di questa sostanza e la cessazione totale dell’assorbimento di questa porta la normalizzazione delle attività  metaboliche. La combinazione dell’aumentato appetito e del metabolismo più basso causano le persone ad ingrassare.”¨”¨ Due prodotti in uno”¨”¨ Rimonabant, il farmaco venduto sotto il nome commerciale Acomplia, è una droga che riesce ad unire gli effetti di un cerotto alla nicotina e un trattamento per il dimagrimento. Acomplia impedisce le crisi di astinenza del fumo e gli sfizi del cibo, aiutando i fumatori a smettere senza ingrassare.”¨”¨ Come funziona Acomplia?”¨”¨ Rimonabant funziona bloccando i recettori CB1, i quali sono responsabili per il regolamento dell’appetito. Normalmente i recettori dei cannabinoidi CB1 ci aiutono a ricordarci di mangiare e di dare energia al nostro corpo in modi di poter vivere e fare tutte le attività  richieste durante la giornata. In alcune persone la sensazione di fame è continua per cui la voglia di mangiare è molto persistente. In questi individui è facile mangiare eccessivamente ed ingrassare. Acomplia aggisce sui recettori CB1 e riducono la sensazione della fame e lo stimolo continuo a mangiare in eccesso sparisce.”¨”¨ Uno degli effetti collaterali di Acomplia è che può fare smettere di fumare. Visto che uno dei maggiori timori di chi sta pensando a smettere di fumare è quello di mangiare di più ed ingrassare, Acomplia può veramente offrire una soluzione positiva.”¨”¨ Acomplia non è ancora stato approvato per la cessazione del fumo. ”¨I fumatori che vogliono smettere con Acomplia dovranno aspettare, ma per ora è disponibile Champix. Nonostante gli effetti positive sui fumatori per il momento Acomplia è stato approvato e commercializzato esclusivamente come trattamento per l’obesità .

Publicato: 3/7/2008Da: Bio Blog

Potrebbe interessarti

uovo

Un uovo al giorno toglie il dietologo di torno

Una colazione a base di uova tiene a bada la fame e diminuisce il consumo di calorie durante la giornata. La notizia è apparsa sulle pagine della rivista Nutrition Research, dove i ricercatori dell’Università  del Connecticut hanno descritto i risultati di una ricerca mirata all’identificazione di vantaggi e svantaggi dell’iniziare la giornata con un pasto… Continua a leggere Un uovo al giorno toglie il dietologo di torno

14/4/2010Bio Blog

Svelato nella dieta il segreto della longevità 

Mangiare poco protegge dall’invecchiamento e dalle malattie. A confermarlo sono i ricercatori della Mount Sinai School of Medicine, guidati da Charles Mobbs, professore di neuroscienze e di medicina geriatrica e palliativa. In uno studio pubblicato dalla rivista Public Library of Science Biology gli scienziati hanno individuato nella proteina CBP (CREB-binding protein) la molecola alla base… Continua a leggere Svelato nella dieta il segreto della longevità 

20/11/2009Bio Blog

Violenti ma dolci

Le mamme e i papà  devono sapere che prima di arrendersi a biscottini dai nomi soavi, a merendine dalle morbide forme, stanno esponendo i loro bimbi al rischio di diventare dei bruti, da adulti. Lo sostiene un gruppo di ricercatori britannici dell’Università  di Cardiff, il cui studio è stato pubblicato sul British Journal of Psychiatry. Al centro… Continua a leggere Violenti ma dolci

17/11/2009Bio Blog

La dieta del DNA

C’è stato il tempo della frutta, della verdura, della pasta, ora è il momento della dieta del DNA. L’iniziativa è di Planet srl, che gestisce Vitalybra, un piano alimentare personalizzato ideato dal medico nutrizionista Primo Vercilli. Per provarla la nuova dieta basta sottoporsi ad un test genetico in una delle principali farmacie italiane che hanno… Continua a leggere La dieta del DNA

21/10/2009Bio Blog