Quantcast
IBM in aiuto ai nati prematuramente | BioBlog

IBM in aiuto ai nati prematuramente

Categoria: Apparecchiature Archivio Biotecnologie Mediche Dispositivi diagnostici Esami non invasivi
Tag: #infezioni #neonati #neonati prematuri #software
Condividi:

IBM sta attivamente collaborando con lo University of Ontario Institute of Technology per produrre un software in grado di monitorare da vicino e prevedere lo stato di salute dei neonati messi al mondo troppo prematuramente. Le prime fasi sono quelle più critiche ed è proprio qui che si dovrebbe inserire questo analizzatore. Secondo alcuni test, la previsione di un’infezione può ad esempio essere rilevata con circa 24 ore di anticipo, grazie all’analisi delle variazioni fisiologiche dei flussi di dati. Non bisogna però pensare alla panacea di tutti i mali: al momento questo tipo di verifiche è sempre stata portata avanti con il supporto complementare di medici e infermiere in loco, visto che tra le altre cose stiamo parlando di pazienti con pochi giorni (o addirittura ore) di vita, ma sicuramente questa sarà  la via maestra da perseguire. Il prototipo attuale è in grado di fare 512 rilevazioni al secondo, che vengono quindi elaborate senza ritardo; la fase vera e propria di test su larga scala non è prevista a breve, ma dovrà  seguire tutti gli step previsti dalla sperimentazione. Speriamo comunque a breve di avere qualche conferma in più, perché sarebbe un estremo passo avanti nella salvaguardia dei bambini nati prematuramente. [via medgadget | foto keaggy.com | maggiori informazioni]

Publicato: 28/7/2008Da: Bio Blog

Potrebbe interessarti

All’asilo con i probiotici

Un po’ di yogurt può proteggere i bambini dalle infezioni. Basta un semplice ingrediente in più, il Lactobacillus casei, aggiunto dai ricercatori dell’università  di Georgetown durante l’analisi medica DRINK, mirata a ridurre i tassi di malattie infettive nei bambini, i cui risultati sono stati pubblicati sulle pagine dell’European Journal of Clinical Nutrition. I ricercatori, guidati… Continua a leggere All’asilo con i probiotici

21/5/2010Bio Blog

Infezioni da rotavirus

Le infezioni da rotavirus, non sono solo la prima causa di gastroenterite acuta in età  pediatrica, ma – come ha dimostrato il gruppo di ricerca diretto dal professor Maurizio de Martino, Direttore del Dipartimento di Pediatria dell’Università  di Firenze e del Meyer, negli studi svolti con la dottoressa Elena Chiappini – si diffondono anche all’apparato… Continua a leggere Infezioni da rotavirus

13/11/2009Bio Blog

Contrastare l’influenza al naturale

Le condizioni patologiche, ma anche le più comuni situazioni di stress psicofisico, sono spesso associate alla presenza di uno stato infiammatorio sistemico, che facilitano le infezioni. I virus influenzali traggono certamente beneficio da questa situazione e lo stesso virus può contribuire a generare condizioni infiammatorie e ossidative. In natura ci sono elementi di protezione come… Continua a leggere Contrastare l’influenza al naturale

5/10/2009Bio Blog

Filtrazione magnetica

Un team di ricercatori di Boston sta sviluppando un nuovo dispositivo biomedico per trattare la setticemia. Il sistema ideato consiste in una separazione fisica degli agenti patogeni dal sangue in modo specifico. La setticemia è una infezione caratterizzata da concentrazioni sempre più elevate di batteri nella circolazione sanguigna e dovuta all’infezione di tessuti e organi.… Continua a leggere Filtrazione magnetica

14/4/2009Bio Blog