Quantcast
BSGI | BioBlog

BSGI

Categoria: Apparecchiature Archivio Biotecnologie Mediche Cancro Dispositivi diagnostici Esami non invasivi
Tag: #Apparecchiature #Cancro #cancro al seno #Dispositivi diagnostici #Esami non invasivi #seno #tumore al seno
Condividi:

Un trial clinico ha comparato la differente sensibilità  dei tradizionali esami al seno, come MRI, ecografia e mammografia, rispetto la nuova metodologia chiamata Breast Specific Gamma Imaging (BSGI). La tecnologia BSGI è prodotta dalla Dilon Technologies (Newport News, VA) e utilizza un tracciante capace di emettere radiazioni gamma una volta iniettato nell’organismo e legato alle cellule. Con questo esame è possibile valutare l’incremento dell’attività  metabolica delle cellule cancerogene, come comparazione all’attività  dei tessuti circostanti. La Dilon ha fatto sapere che l’esame diagnostico è indipendente dalla densità  del tessuto e può scoprire una massa tumorale ai primi stadi formativi. mammografia seno cancro bsgi Nello studio sono state prese in considerazione 26 donne in età  compresa fra i 46 e i gli 82 anni (età  media di 62,8 anni), con 28 diagnosi di carcinoma ottenute con biopsia. La mammografia è risultata negativa in 6 casi su 28 (21%) con una sensibilità  del 79%. Nei 25 pazienti sottoposti a ecografia, in 17 è stata evidenziata una massa con una sensibilità  del 68%. I 12 pazienti sottoposti a risonanza magnetica la sensibilità  è salita all’83%. La nuova tecnica BSGI invece ha riportato una risposta corretta nel 93% dei casi, battendo tutte le altre tecniche di imaging diagnostico. La BSGI quindi è una tecnica “investigativa” utile in tutti quei pazienti a rischio tumore in cui è importante diagnosticare rapidamente la patologia. [Dilon | maggiori informazioni]

Publicato: 2/3/2009Da: Bio Blog

Potrebbe interessarti

GE Healthcare lancia Vscan

GE Healthcare, la divisione medicale di General Electric, ha presentato in anteprima assoluta per l’Italia VscanTM, ecografo piccolo come uno smart phone. VscanTM utilizza una tecnologia di ultimissima generazione che permette ai medici di visualizzare in maniera non invasiva e immediata quello che accade all’interno del corpo umano. Realmente tascabile, VscanTM può essere trasportato facilmente… Continua a leggere GE Healthcare lancia Vscan

23/3/2010Bio Blog

Laringe artificiale per tornare a parlare

Grazie a un touch sensors la CompleteSpeech (Orem, Utah) ha realizzato un dispositivo, soprannominato Palatometer (in italiano potrebbe essere chiamato “Palatometro“) in grado di “percepire” il contatto della lingua sul palato durante la parlata. Il dispositivo è stato progettato espressamente per le persone mute o con difficoltà  nel parlare per ridarle nuova voce. Solo negli… Continua a leggere Laringe artificiale per tornare a parlare

5/12/2009Bio Blog

Clinica del sonno a casa tua

Le persone che soffrono di disturbi del sonno sono molte, tanti non sanno minimamente di soffrirne. La sapienza comune riconosce solo l’insonnia o l’ipersonnia come disturbo legato al sonno, mentre pochi sanno che il sonno se qualitativamente scarso produce gravi ripercussioni metaboliche e dinamiche sul nostro corpo. Il sonno è composto da 4 fasi NREM… Continua a leggere Clinica del sonno a casa tua

15/6/2009Bio Blog

Pubblicare su Twitter col pensiero

Twitter è un servizio molto seguito – soprattutto negli States – di microblogging che permette agli utenti di mandare aggiornamenti al proprio status con messaggi di testo, lunghi non più di 140 caratteri, dal il sito stesso oppure via SMS, e-mail, ma anche tramite varie applicazioni basate sulle API di Twitter, come quella realizzata da… Continua a leggere Pubblicare su Twitter col pensiero

27/4/2009Bio Blog