Quantcast
W lo spazzolino elettrico | BioBlog

W lo spazzolino elettrico

Categoria: Archivio Biotecnologie Mediche denti Gadgets Medici
Tag: #denti #igiene orale #ricerca #salute #spazzolino
Condividi:

Lo spazzolino elettrico è un dispositivo ancora poco utilizzato in Europa. Pochissimo in Italia, nonostante sia per gli esperti un ottimo strumento per una corretta igiene orale. L’Italia è il paese europeo che conosce e, di conseguenza, usa meno lo spazzolino elettrico. Secondo i dati di mercato – P&G – 2007/2008 viene usato dal 6% degli italiani contro il 22% degli inglesi ed il 32% dei tedeschi, nonostante, secondo gli esperti, sia in grado di ridurre fino al doppio la placca rispetto allo spazzolino tradizionale. E questo significa che chi utilizza lo spazzolino elettrico riesce a rimuovere meglio e di più la placca, riducendo il rischio di carie, di gengiviti ed altre malattie gengivali. La Prof.ssa Ignazia Casula, dell’Università  degli Studi di Brescia, in collaborazione con il Prof. Mario Giannoni, dell’Università  degli Studi dell’Aquila, Presidente della Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Igiene Dentale (CLID) ed il Prof. Luca Levrini, dell’Università  degli Studi dell’Insubria, Presidente del CLID ha curato uno studio sui benefici dell’uso dello spazzolino elettrico contenuto nel documento intitolato “Dall’analisi della scienza la prima indagine italiana sui benefici offerti dallo spazzolino elettrico e il suo corretto utilizzo”. Gli studi sia di tipo clinico che di laboratorio hanno confermato che lo spazzolino elettrico ricaricabile è molto più efficace di quello tradizionale, in quanto aiuta a rimuovere la placca e riduce il rischio di patologie gengivali. Secondo la Prof.ssa Ignazia Casula dell’Università  degli Studi di Brescia “rispetto agli spazzolini manuali tradizionali, gli spazzolini elettrici con tecnologia oscillante-rotante riducono la placca e le gengiviti rispettivamente del 11% e del 6% nel breve termine e la gengivite del 17% in più a 3 mesi. Questo si traduce in una percentuale di rimozione della placca fino al doppio di uno spazzolino manuale tradizionale”. Naturalmente per raggiungere questi risultati è bene seguire le principali regole per una corretta igiene quotidiana, basata sull’utilizzo costante e corretto di spazzolino, dentifricio e il filo interdentale. Senza dimenticare mai di compiere dei controlli periodici presso il proprio dentista. [via farman | comunicati-stampa]

Publicato: 24/4/2009Da: Bio Blog

Potrebbe interessarti

dentifricio spazzolino

Dentifrici, quale scegliere?

Sarà  capitato sicuramente anche a voi di recarvi ad acquistare un dentifricio al supermercato o in farmacia e di trovarvi con un’ampia gamma di prodotti, ma quale scegliere? Spesso la scelta ricade sui prodotti reclamizzati oppure si fa una cernita in base al costo perché dal punto di vista della salute tutti i dentifrici promettono… Continua a leggere Dentifrici, quale scegliere?

22/1/2010Bio Blog

Medio rischio per amalgama al mercurio

La Food and Drug Administration, l’agenzia statunitense che regolamenta i farmaci e gli ausili terapeutici, ha finalmente riclassificato l’amalgama dentale, il materiale usato per le otturazioni odontoiatriche che è da sempre oggetto di controversia perché composto per il 50 % da mercurio elementare, una sostanza potenzialmente tossica, e per il restante 50% da altri metalli… Continua a leggere Medio rischio per amalgama al mercurio

30/7/2009Bio Blog

Dentifricio in gravidanza

La gravidanza è un momento di gioia e al tempo stesso di notevole impegno per l’organismo della donna, nel quale tutti i tessuti risentono di una serie di cambiamenti e adattamenti. Per fare qualche esempio basta pensare alla pelle, che può acquistare una colorazione più scura a seguito di un aumento della pigmentazione; o alla… Continua a leggere Dentifricio in gravidanza

16/7/2009Bio Blog

Denti: il succo d’arancia è nemico del sorriso

Il succo d’arancia è considerato fonte di molte sostanze salutari: vitamine B e C, zinco, potassio, calcio e flavonoidi. È altrettanto noto che, soprattutto se bevuto a stomaco vuoto, può peggiorare alcuni problemi gastrici, come le ulcere. Ma fino ad oggi nessuno aveva mai rivelato quanto possa essere dannoso per la salute dei denti, come… Continua a leggere Denti: il succo d’arancia è nemico del sorriso

3/7/2009Bio Blog