Quantcast

Tumori: il sole dimezza i rischi di cancro a prostata, seno e retto

Categoria: Archive IT Cancro Rimedi naturali
Tag: #abbronzatura #salute #sole #tintarella #tumore al colon #tumore al seno #tumore alla prostata #tumori
Condividi:

Un’interessante ricerca, deliziosamente in tempo per l’estate, ha messo in luce una caratteristica estremamente positiva dell’esposizione solare. Per quanto l’abbronzatura troppo forte sia considerata uno stress per la pelle, è emerso dai centri studio dell’Università  di Boston (che ha fatto la pubblicazione sul Clinical Journal of the American Society of Nephrology) che due ore di esposizione solare possono diminuire del 50% il rischio di sviluppare tumori alla prostata, al seno e al colon-retto. Il merito arriva tutto dalla produzione di vitamina D. È lo stesso Patrizio Mulas, presidente dell’Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani (ADOI), a spiegarlo:

La vitamina D agisce beneficamente su tessuti differenti e in particolare sulla prostata e sul seno. Non mancano studi che rimarcano l’azione proapoptotica, antimetastatica e antiangiogenetica, antinfiammatoria e immunomodulante di questa vitamina. Sono sufficienti due ore al giorno di esposizione nelle ore meno calde, per produrre la concentrazione di vitamina D utile all’organismo. Numerose ricerche confermano la sua azione anticancro, e la relativa mancanza determina un aumento del rischio di sviluppare il tumore al colon-retto fino al 253%.

Questo non è da intendersi come il via alla “tintarella selvaggia”: il resto dei consigli, tra cui una esposizione modica (specie nei primi giorni) e una crema protettiva con adeguato filtro, sono da seguire a prescindere. [via lastampa]

Publicato: 2008-07-18Da: Bio Blog

Potrebbe interessarti

Tintarella artificiale addio!

Brutte notizie per gli amanti della tintarella fuori stagione, le lampade abbronzanti sono cancerogene. La dichiarazione è arrivata da un gruppo di esperti che ha studiato gli effetti e le conseguenze di una prolungata esposizioni alla luce delle lampade solari. Sono ormai troppe le persone che ricorrono all’abbronzatura artificiale e ultraveloce e la moda pare… Continua a leggere Tintarella artificiale addio!

2009-07-30Bio Blog

La pelle scura non protegge dal cancro

Un nuovo studio ha smentito una credenza popolare secondo cui le persone scure di carnagione che non si scottano al sole siano più protette e al riparo dal rischio di cancro della pelle. Dei ricercatori americani hanno identificato una variante di un gene, chiamato MC1R, che espone la persona a un rischio maggiore (più del… Continua a leggere La pelle scura non protegge dal cancro

2009-04-22Bio Blog

Dosimetro di raggi UV

I ricercatori della Università  di Strathclyde, Glasgow, hanno sviluppato un cerotto, da applicare sulla pelle, capace di rivelare il livello di esposizione al sole. Il dosimetro di raggi UV è costituito da più materiali e permette di capire a colpo d’occhio se si sta rischiando un’ustione piuttosto che un eritema solare. Il quantitativo di radiazioni… Continua a leggere Dosimetro di raggi UV

2009-03-18Bio Blog
natura

Effetto placebo nell’arte

Foto naturalistiche e riproduzioni di opere d’arte entrano nei luoghi ospedalieri e portano una ventata di speranza che aumenta la fiducia e infonde un generale benessere rispetto ad ambienti spogli. A dimostrarlo un’indagine italiana multicentrica, condotta in reparti oncologici italiani, presentata oggi in anteprima a Firenze, sede del primo esperimento “artistico”. Preferiti i paesaggi di… Continua a leggere Effetto placebo nell’arte

2010-04-06Bio Blog
felicita

Felicità , proprietà  privata

Ogni giorno desideriamo di poter essere felici. Una parola, felicità . Una condizione, reale o inesistente. Una sensazione di natura sfuggente, impossibile resista perenne. Felici  per star bene, si ma a quanto pare star bene solo con se stessi, perché probabilmente quando si è felici si ha meno bisogno di aiuto, di conforto.  Insomma la felicità … Continua a leggere Felicità , proprietà  privata

2010-03-06Bio Blog
Souvenaid

Souvenaid, una nuova bevanda contro l’Alzheimer

Si chiama Souvenaid la nuova bevanda sperimentale messa a punto dalla Rush University Medical Center di Chicago. Souvenaid potrebbe essere in grado di limitare le carenze mnemoniche dei pazienti ai primi stadi della malattia o con una moderata di Alzheimer. Saranno 500 i pazienti sottoposti a questa nuova sperimentazione, queste persone verranno distribuite in 40… Continua a leggere Souvenaid, una nuova bevanda contro l’Alzheimer

2010-03-05Bio Blog
neuroblastoma

Neuroblastoma, novità  dalla ricerca

[Neuroblastoma – foto al microscopio del Dr. Maria Tsokos, National Cancer Institute] Il Neuroblastoma è uno dei tumori del sistema nervoso più diffusi in età  pediatrica, è la causa del 15% delle morti oncologiche infantili, purtroppo chi è colpito dal neuroblastoma IV stadio ha pochissime probabilità  di sopravvivenza che si aggirano attorno al 20%. Le… Continua a leggere Neuroblastoma, novità  dalla ricerca

2010-02-19Bio Blog