Quantcast
Morphormics per CyberKnife | BioBlog

Morphormics per CyberKnife

Categoria: Apparecchiature Archivio Biotecnologie Mediche Cancro
Tag: #Apparecchiature #Cancro #prostata #radiochirurgia #radioterapia #software #tumore #tumore alla prostata
Condividi:

La Morphormics, una start-up della University of North Carolina a Chapel Hill, sta collaborando con Accuray Incorporated, un produttore di sistemi di radiochirurgia robotizzata, per sviluppare una tecnologia in grado di rilevare i contorni di strutture tridimensionali nella prostata. Il CyberKnife (vedi in foto) può operare su tumori in qualsiasi parte del corpo con precisione millimetrica. Morphormics autocontouring technology individua automaticamente e disegna i “bordi” della prostata e identifica strutture anomale (tumori) circostanti per permettere un trattamento maggiormente concentrato sul target per ridurre la dose -non utile- alle strutture sane. In molti casi la pianificazione del trattamento con radiazioni per il cancro alla prostata si basa su volumi disegnati manualmente attraverso l’impiego di immagini CT. Così facendo si tende a sovrastimare (volumi maggiori) le strutture tumorali per garantire un’adeguata copertura della prostata, ma questo aumenta i rischi di complicazioni per le regioni circostanti, come il retto, la vescica e l’uretra. Il processo della creazione del volume da trattare avviene tramite l’identificazione manuale di alcuni punti sulla superficie dell’organo per milgiorare l’elaborazione; tale processo potrebbe essere automatizzato, ma i risultati sono peggiori. Successivamente un algoritmo automatico esegue la segmentazione, operazione che richiede circa 1-2 minuti di tempo di calcolo. I contorni 2D ottenuti dalla segmentazione vengono intersecati per ottenere un volume 3D (volume verde nella foto). [maggiori informazioni]

Publicato: 29/10/2008Da: Bio Blog

Potrebbe interessarti

GE Healthcare lancia Vscan

GE Healthcare, la divisione medicale di General Electric, ha presentato in anteprima assoluta per l’Italia VscanTM, ecografo piccolo come uno smart phone. VscanTM utilizza una tecnologia di ultimissima generazione che permette ai medici di visualizzare in maniera non invasiva e immediata quello che accade all’interno del corpo umano. Realmente tascabile, VscanTM può essere trasportato facilmente… Continua a leggere GE Healthcare lancia Vscan

23/3/2010Bio Blog

Laringe artificiale per tornare a parlare

Grazie a un touch sensors la CompleteSpeech (Orem, Utah) ha realizzato un dispositivo, soprannominato Palatometer (in italiano potrebbe essere chiamato “Palatometro“) in grado di “percepire” il contatto della lingua sul palato durante la parlata. Il dispositivo è stato progettato espressamente per le persone mute o con difficoltà  nel parlare per ridarle nuova voce. Solo negli… Continua a leggere Laringe artificiale per tornare a parlare

5/12/2009Bio Blog

Clinica del sonno a casa tua

Le persone che soffrono di disturbi del sonno sono molte, tanti non sanno minimamente di soffrirne. La sapienza comune riconosce solo l’insonnia o l’ipersonnia come disturbo legato al sonno, mentre pochi sanno che il sonno se qualitativamente scarso produce gravi ripercussioni metaboliche e dinamiche sul nostro corpo. Il sonno è composto da 4 fasi NREM… Continua a leggere Clinica del sonno a casa tua

15/6/2009Bio Blog

Pubblicare su Twitter col pensiero

Twitter è un servizio molto seguito – soprattutto negli States – di microblogging che permette agli utenti di mandare aggiornamenti al proprio status con messaggi di testo, lunghi non più di 140 caratteri, dal il sito stesso oppure via SMS, e-mail, ma anche tramite varie applicazioni basate sulle API di Twitter, come quella realizzata da… Continua a leggere Pubblicare su Twitter col pensiero

27/4/2009Bio Blog