Quantcast
Artiste contro i tumori | BioBlog

Artiste contro i tumori

Categoria: Apparecchiature Archivio Biotecnologie Mediche Cancro
Tag: #Apparecchiature #Cancro #radioterapia #tumore
Condividi:

Grazie all’innovazione tecnologica, oggi la radioterapia è diventata sempre più rapida e precisa. Utilizzando una combinazione di acceleratori lineari e di innovativi sistemi di imaging, Siemens ha sviluppato Artiste, la soluzione che permette non solo monitorare le dimensioni, la posizione e la deformazione di un tumore prima di ogni sessione terapeutica, ma anche di fornire la risposta più adeguata nel caso in cui questi parametri subiscano variazioni. L’obiettivo della radioterapia, come sottolineato dalla stessa Siemens, è modificare il materiale genetico delle cellule tumorali per impedire che si dividano ulteriormente. Per contro, le cellule sane sono danneggiate ad un livello molto inferiore e possono rigenerarsi più velocemente, dal momento che il loro sistema di riparazione biochimica funziona in modo migliore. Le tradizionali forme di radioterapia impiegano le tecniche di imaging per localizzare la massa tumorale prima dell’inizio del trattamento, ma non consentono di fare riadattamenti rapidi una volta che la terapia è stata pianificata. Oggi, grazie all’acceleratore lineare Artiste, i medici possono servirsi degli strumenti di imaging in 3D per monitorare un tumore prima di ogni sessione terapeutica e dunque indirizzare in modo preciso il raggio di radiazioni. Artiste è caratterizzato da un alto livello di efficienza e flessibilità : se un tumore subisce delle variazioni nel corso del trattamento, è possibile correggere la posizione del paziente stesso per aumentare ulteriormente l’efficacia della cura. Allo stesso tempo, il sistema può adattarsi ad ogni eventuale cambiamento anatomico del paziente prima dell’inizio di ogni sessione. Inoltre, se grazie alla terapia il numero di cellule tumorali diminuisce, per rendere meno invasivo il processo clinico i medici possono ridurre le dimensioni del raggio. Grazie alla collaborazione di numerose unità  oncologiche in tutto il mondo durante la fase di sviluppo, Artiste è contrassegnato da un elevato grado di usabilità  e con un workflow altamente ottimizzato. La soluzione è già  utilizzata presso l’Istituto Tedesco per la Ricerca sul Cancro (DKFZ) a Heidelberg, per esempio, dove viene impiegata per forme di cancro che richiedono trattamenti estremamente complessi, come ad esempio il tumore all’esofago.

Publicato: 21/11/2008Da: Bio Blog

Potrebbe interessarti

GE Healthcare lancia Vscan

GE Healthcare, la divisione medicale di General Electric, ha presentato in anteprima assoluta per l’Italia VscanTM, ecografo piccolo come uno smart phone. VscanTM utilizza una tecnologia di ultimissima generazione che permette ai medici di visualizzare in maniera non invasiva e immediata quello che accade all’interno del corpo umano. Realmente tascabile, VscanTM può essere trasportato facilmente… Continua a leggere GE Healthcare lancia Vscan

23/3/2010Bio Blog

Laringe artificiale per tornare a parlare

Grazie a un touch sensors la CompleteSpeech (Orem, Utah) ha realizzato un dispositivo, soprannominato Palatometer (in italiano potrebbe essere chiamato “Palatometro“) in grado di “percepire” il contatto della lingua sul palato durante la parlata. Il dispositivo è stato progettato espressamente per le persone mute o con difficoltà  nel parlare per ridarle nuova voce. Solo negli… Continua a leggere Laringe artificiale per tornare a parlare

5/12/2009Bio Blog

Clinica del sonno a casa tua

Le persone che soffrono di disturbi del sonno sono molte, tanti non sanno minimamente di soffrirne. La sapienza comune riconosce solo l’insonnia o l’ipersonnia come disturbo legato al sonno, mentre pochi sanno che il sonno se qualitativamente scarso produce gravi ripercussioni metaboliche e dinamiche sul nostro corpo. Il sonno è composto da 4 fasi NREM… Continua a leggere Clinica del sonno a casa tua

15/6/2009Bio Blog

Pubblicare su Twitter col pensiero

Twitter è un servizio molto seguito – soprattutto negli States – di microblogging che permette agli utenti di mandare aggiornamenti al proprio status con messaggi di testo, lunghi non più di 140 caratteri, dal il sito stesso oppure via SMS, e-mail, ma anche tramite varie applicazioni basate sulle API di Twitter, come quella realizzata da… Continua a leggere Pubblicare su Twitter col pensiero

27/4/2009Bio Blog