Quantcast
Il medico va in vacanza, la malattia no | BioBlog

Il medico va in vacanza, la malattia no

Categoria: Archivio Dossier Patologie
Tag: #salute #Visita medica
Condividi:

L’altro giorno mi ha scritto il signor Cesare N. una mail su una situazione poco piacevole che lo coinvolge.

Ecco cosa ci ha segnalato:

Nel mio paese in provincia di Milano, che per motivi di privacy non voglio rivelare, il mio medico di base come ogni anno dalla seconda settimana di dicembre prende e se ne va in vacanza. Suppongo che se ne vada a sciare sulle nostre belle montagne, ma a me poco cambia visto che la malattia non se ne va con lui. Anzi, i miei problemi si acuiscono.

Quando se ne va in vacanza, una segreteria telefonica avverte di rivolgersi a un altro medico del mio paese e fin qui tutto bene, il problema -a mio avviso grave- è che non si vuole o non può prendersi responsabilità . Per questo farsi prescrivere un farmaco diventa un’impresa: faccio presente che sono stato operato diverse volte al cuore e assumo più farmaci diverse volte al giorno.
La dottoressa di “supplenza” ad ogni farmaco storce il naso e intavola una discussione per non prescrivermelo senza aver fatto tutti gli esami (ovvero almeno una settimana di lavoro persa) che lei ritiene opportuni. Inoltre, spesso tenta di cambiarmi completamente la terapia con una -secondo lei- più adatta.

Tutta questa faccenda a me crea un forte stress e la domanda che vorrei porre a tutti è la seguente: “È possibile che tutti gli anni il mio medico di base parta e tenga chiuso lo studio per ben tre settimane consecutive? E se sì, non può delegare un medico a far le ricette per i propri pazienti in modo da avere una continuità  della terapia senza creare tutti questi disagi?”

Publicato: 12/12/2008Da: Bio Blog

Potrebbe interessarti

natura

Effetto placebo nell’arte

Foto naturalistiche e riproduzioni di opere d’arte entrano nei luoghi ospedalieri e portano una ventata di speranza che aumenta la fiducia e infonde un generale benessere rispetto ad ambienti spogli. A dimostrarlo un’indagine italiana multicentrica, condotta in reparti oncologici italiani, presentata oggi in anteprima a Firenze, sede del primo esperimento “artistico”. Preferiti i paesaggi di… Continua a leggere Effetto placebo nell’arte

6/4/2010Bio Blog
felicita

Felicità , proprietà  privata

Ogni giorno desideriamo di poter essere felici. Una parola, felicità . Una condizione, reale o inesistente. Una sensazione di natura sfuggente, impossibile resista perenne. Felici  per star bene, si ma a quanto pare star bene solo con se stessi, perché probabilmente quando si è felici si ha meno bisogno di aiuto, di conforto.  Insomma la felicità … Continua a leggere Felicità , proprietà  privata

6/3/2010Bio Blog
Souvenaid

Souvenaid, una nuova bevanda contro l’Alzheimer

Si chiama Souvenaid la nuova bevanda sperimentale messa a punto dalla Rush University Medical Center di Chicago. Souvenaid potrebbe essere in grado di limitare le carenze mnemoniche dei pazienti ai primi stadi della malattia o con una moderata di Alzheimer. Saranno 500 i pazienti sottoposti a questa nuova sperimentazione, queste persone verranno distribuite in 40… Continua a leggere Souvenaid, una nuova bevanda contro l’Alzheimer

5/3/2010Bio Blog
neuroblastoma

Neuroblastoma, novità  dalla ricerca

[Neuroblastoma – foto al microscopio del Dr. Maria Tsokos, National Cancer Institute] Il Neuroblastoma è uno dei tumori del sistema nervoso più diffusi in età  pediatrica, è la causa del 15% delle morti oncologiche infantili, purtroppo chi è colpito dal neuroblastoma IV stadio ha pochissime probabilità  di sopravvivenza che si aggirano attorno al 20%. Le… Continua a leggere Neuroblastoma, novità  dalla ricerca

19/2/2010Bio Blog