Quantcast
Esperimento ad alta quota | BioBlog

Esperimento ad alta quota

Categoria: Archivio Biotecnologie Mediche
Tag: #Caudwell Xtreme Everest #esperimenti #problemi respiratori
Condividi:

Esperimento ad alta quota per la Smith Medical, l’associazione ha istituito un laboratorio a 3400 metri di altitudine su un pendio del monte Everest. Il progetto prevede una ricerca biologica-fisiologica fatta su 4 centri, 200 i volontari conivolti e 60 i medici che scaleranno l’Everest, fino a giungere al campo base a 5300 metri sul livello del mare! L’esperimento consiste nello studio dei comportamenti e delle reazioni degli individui sani in un contesto dove progressivamentel’ossigeno tende a diminuire. Ovviamente questi volontari saranno seguiti da specialisti, da scalatori professionisti che saranno in grado di riconoscere i pericoli e che meglio degli altri sapranno dare consigli, una garanzia di sicurezza in più, insomma! L’esperimento, al quale collabora L’Università  di Londra (UCL), sostenuto da centinaia di medici e dall’imprenditore Caudwell, prenderà  il via il primo Aprile e continuerà  per tutto il mese di Maggio. Il Caudwell Xtreme Everest, questo il nome dell’iniziativa, potrà  contare su sofisticate apparecchiature in grado di segnalare qualunque tipo di problema, la speranza è quella di poter monitorare l’attività  respiratoria e la reazione dell’organismo in situazioni di carenza di ossigeno, in tal modo forse si potranno curare persone con problemi respiratori o bimbi prematuri. [Fonte Medgadget]

Publicato: 24/3/2009Da: Bio Blog

Potrebbe interessarti